Abbiamo incontrato La Basia e la sua fondatrice, Elena Parona, qualche primavera fa: nella sua azienda famigliare si avvertiva la necessità di un salto di qualità non rispetto alla produzione degli eccellenti vini (fra cui il più volte premiato Chiaretto) e ai servizi offerti (l’agriturismo, il centro ippico…) quanto piuttosto rispetto alla vita quotidiana dell’organizzazione.

La Basia si stava affacciando in quel momento a nuovi mercati e a un differente coinvolgimento di collaboratori e dipendenti.

Si è iniziato così un percorso sul rafforzamento della leadership e sul gruppo di lavoro, non inteso solo come insieme di persone che alla Basia lavorano, ma anche come metodo condiviso.

Il gruppo di lavoro, infatti, è da noi avvertito come un processo attraverso il quale acquisire strumenti e metodo comuni (finalizzati al raggiungimento degli obiettivi e valorrizzanti le competenze di tutti); il gruppo di lavoro non è semplicemente il condividere un’esperienza ludica fra persone che lavorano sotto uno stesso tetto o per una medesima realtà. Il gruppo di lavoro è la strada attraverso cui un’idea progettuale diventa un progetto, un servizio, un prodotto, con la collaborazione efficace di tutti i membri.

E attraverso il gruppo di lavoro le idee alla Basia sono diventate, nel tempo, pratiche condivise e prodotti eccezionali.

 

Rispondi